Hyper Cavitazione

L’ Hypercavitazione è una metodica che risponde a tutti i requisiti di sicurezza e di efficacia richiesti dalla clientela più esigente. Essa è una tecnologia che sfrutta la propagazione degli ultrasuoni nel tessuto interessato, sviluppando così tre effetti biologici:

LIPOEMULSIONE : L’energia ultrasonica erogata rende più omogenea e compatta la distribuzione degli adipociti all’interno del mezzo acquoso.

LIPOCLASIA: Le implosioni indotte dalla cavitazione erodono le pareti cellulari dell’adipocita, inducendo la fuoriuscita del contenuto lipidico intracellulare.

LIPOLISI: l’energia della cavitazione agevola l’idrolisi dei trigliceridi fuoriusciti dalla cellula. Si liberano così acidi grassi con conseguente disponibilità metabolica.

Per migliorare la resa del trattamento è importante, quindi, poter effettuare un po’ di moto come una bella e rilassante passeggiata dopo il trattamento: in tal modo l’ATP prodotto dal catabolismo lipidico viene utilizzato dal muscolo per la sua normale attività e non sarà, perciò, riutilizzato per la biosintesi dei trigliceridi.

Il protocollo prevede, per la sua completezza, anche un trattamento drenante a distanza di due o tre giorni con pressoterapia.

La colazione proteica ha la proprietà di avere un indice glicemico molto basso, ed è piena di nutrienti. Il vantaggio è che sarete sazi fino a pranzo, non sarà presente un brusco abbassamento della glicemia a metà mattina. Questa cosa accade puntualmente con cornetto e cappuccino: pensate che a livello calorico cornetto e cappuccino hanno anche meno calorie (in media circa 250 kcal, se il cornetto è semplice, altrimenti si sale di molto se c’è crema o nutella), ma il calcolo calorico resta un fuoco di paglia, sono tutti zuccheri semplici ad alto indice glicemico, grassi saturi e idrogenati, zero fibre nessun particolare nutriente! Inoltre di solito il cornetto è precongelato, quindi è un alimento nutrizionalmente morto.
Questa colazione proteica invece vi darà una carica e una lucidità mentale straordinaria proprio perchè ci sarà un equilibrio glicemico e di conseguenza attiverà il vostro metabolismo.


Un’accurata anamnesi effettuata al cliente al momento della consulenza, l’analisi sulla plasticità del tessuto da trattare e la percentuale di acqua contenuto in esso danno modo al tecnico di poter formulare un Programma di riduzione localizzata con l’unico fine di soddisfare entrambi: Operatore e cliente.